Quanto sei bella Roma - Weekend romantico

Quanto sei bella Roma quand'è sera
Quando la luna se specchia dentro ar fontanone
E le coppiette se ne vanno via
Quanto sei bella Roma quando piove
Quanto sei grande Roma quand'è er tramonto
Quando l'arancia rosseggia
Ancora sui sette colli
E le finestre so' tanti occhi
Che te sembrano di' quanto sei bella
Oggi me sembra che er tempo se sia fermato qui
Vedo la maestà der Colosseo
Vedo la santità der cupolone
E so' piu' vivo e so' pi bbono
No nun te lasso mai
Roma capoccia der mondo infame
Na carrozzella va co du stranieri
Un robivecchi te chiede un po' de stracci
Li passeracci so' usignoli
Io ce so' nato Roma
Io t'ho scoperta stamattina
 
Abbiamo un lavoro dignitoso, una casa abbastanza accogliente e ci circondiamo di piccole cose semplici che ci portano tanta gioia nel cuore. Oltre il caffè caldo e le coccole la mattina, i dialoghi e le risate la sera e il letto morbido, come un nido, tra coperte profumate che ci accolgono la notte, adoriamo assaporare ogni tipo di esperienza, viaggio e novità. Adoro organizzare al meglio ogni piccola cosa e mi piace vivere nell'organizzazione, nella comodità e tra le belle cose. E naturalmente adoro la bella vita. Credo che la bella vita non sia solo per ricchi e famosi, ma credo che la bella vita, va costruita, da ognuno di noi, per me la bella vita è l'amore, il rispetto, la felicità e la realizzazione di un sogno, piccolo o grande che sia.

Ho cercato di organizzare un weekend romantico in una delle più belle capitali d'Italia. Ho cercato di racchiudere in poco tempo una serie di locati-on, ristoranti, eventi e luoghi che si adattassero alle nostre aspettative ed esigenze. E ho cercato di rendere questo piccolo weekend, un weekend rilassante per ottenere poche giornate che possano essere chiamate: vacanza!
 
Areoporto di Roma – Fiumicino; arrivo ore 07:45.
Primissima tappa: Hotel La Maison D'art Spagna http://www.lamaisondart.com/ , un piccolo Hotel bellissimo e accogliente, in peno centro, in Via del Corso. Una vista mozzafiato, la camera accogliente, pulita, profumata e molto comoda. La nostra scelta, naturalmente camera con vista, col naso a pochissimi metri dalla bellissima Chiesa Santa Maria dei Miracoli.

Primo pranzo nella nostra tanto amata Roma, su prenotazione , un tavolo per due in terrazza con vista. Ristorante Terrazza Borromini, si trova all'ultimo piano del palazzo Pamphilj, progettato dal Borromini nel XVII secolo. La veduta, unica al mondo, un aperitivo speciale e un pranzo perfetto. Ammirare i bellissimi affreschi del palazzo e godere del bellissimo panorama di Piazza Navona.
Abbiamo trascorso un pranzo lungo e rilassante, io ho optato per le linguine all'astice e Giovanni mezze maniche zafferano, orata e tartufo nero. Per secondo alici perfettamente impanate e fritte, super slurp!
Image
Image
Image
 
Dopo pranzo una rilassante passeggiata in Piazza Navona, una bellissima piazza in stile barocco con tre fontane scolpite ed una atmosfera speciale in perfetto stile bohèmien.

Una lunga passeggiata tra bellissimi edifici che caratterizzano questa magica città. Direzione scoperta e principali attrazioni.
Il Colosseo, il monumento più famoso e più visitato di tutta Europa. Il più grande anfiteatro del mondo, nonché patrimonio dell'UNESCO. Visitare il suo interno è spettacolare, lasciarsi trasportare indietro nel tempo e rivivere le emozioni e le fatiche che attraversavano i gladiatori di un tempo.
Proseguiamo la visita al Foro Romano, una vasta area ricca di reperti storici della civiltà Romana, definita come il cuore pulsante della Roma Antica. Concludere la visita al Colle Palatino, uno dei sette Colli di Roma, un vero e proprio museo all'aperto. Secondo la mitologia Romana, sul colle Palatino vennero alla luce Romolo e Remo, i famosi fratelli allattati dalla lupa che poi divennero i fondatori della Città Capitale.
Concludiamo la passeggiata dirigendoci verso la Bocca della Verità, la leggenda narra che la bocca morda la mano di chi non afferma il vero. Questa leggenda ha scatenato la fantasia collettiva dei turisti, tanto che nei mesi di alta stagione le file d'attesa sono molte lunghe. 
Dopo una lunga passeggiata ci aspetta una cena da leoni, con una passeggiata di venti minuti circa, proseguendo sempre dritto tramite il Lungotevere Aventino, arriviamo da "Trapizzino Testaccio", la culla del trapizzino, ovvero lo street food romano più amato. Consiste in un angolo di pizza saporita e croccante, farcita con le ricette simbolo della tradizione Romana e Italiana: polpette al sugo, parmigiana, trippa al sugo, lingua alla salsa verde, pollo alla cacciatora e tantissimi altri. Oltre al trapizzino vi sono supplì, birre nazionali e artigianali.

Giorno due. Colazione abbondante in hotel. Prima tappa Città del Vaticano, se volete entrare nei musei Vaticani, Cappella Sistina e Basilicata di San Pietro, vi consiglierei di acquistare i biglietti online per il salta fila. Proseguiamo per Castel Sant'Angelo, ammirare la città in cima alla fortezza e godere della splendida vista. Una
passeggiata lungo le bancarelle che si affacciano sul Tevere in direzione "Flower Burger", per una perfetta pausa pranzo.
"Flower Burger" è un esperienza culinaria divertente e sana. Si tratta di panini vegani super colorati, realizzati con ingredienti sani a cotture leggere.

Prossime mete da visitare nel pomeriggio: Piazza del Popolo, Piazza Navona e il Pantheon. Quest'ultimo ci condurrà alla Fontana di Trevi. La famosa fontana e l'imponente Oceano, portato su un carro a forma di conchiglia, trainato da tritoni e cavalli marini, uno quieto e l'altro tormentato. Essi simboleggiano i due aspetti del mare.
La leggenda narra che colui che getta una moneta nella fontana, rigorosamente di spalle, farà ritorno a Roma. Ebbene, questa sarà la mia quarta moneta e spero non ultima.
Passiamo la notte in Piazza di Spagna. Una piazza elegante e raffinata, accompagnata dalla fontana della Barcaccia e la chiesa della Trinità dei Monti. Concludiamo la serata con un piatto abbondante di salti in bocca alla Romana, una passeggiata tra i locali notturni della città ed un Mojito della buonanotte in uno dei locali all'aperto.

Giorno tre ed ultimo giorno a Roma. E' Domenica mattina, miglor cosa da fare la Domenica in citta è l'aquisto di prodotti locali al mercato, in piazza Campo de' fiori. 
Campo dè fiori è una piazza, famosissima per il turismo, tra via dei Giubbonari e piazza della Cancelleria, ai confini dei rioni Parione e Regola. Una piazza piena di fascino e storia, un centro di scambio, dove già di buon mattino risuonano le voci dei romani che vendono frutta, verdura, formaggi e pasta tipica.
La sera la piazza di trasforma e si dipinge di rustico e tipico. Una zona perfetta per cenare in uno dei più tipici locali all'aperto.
 
Ma proseguiamo con la nostra ultima tappa. Dopo essere al quanto soddisfatti dei nostri acquisti, ci dirigiamo in zona Navona. Ultima tappa del nostro viaggio romantico, come ciliegina sulla torta Sprizzino veloce e “Cantina e Cucina”. Il più tipico dei ristoranti Romani, con piatti veramente ottimi e saporiti. Personale accogliente e sopratutto Romano! Una vera esperienze culinaria ed emozionale. Un atmosfera unica ed una vasta scelta di proposte con tanti piatti tipici e locali.
Il ristorante è molto conosciuto dai turisti, quindi si forma una fila lunga chilometri. Noi siamo arrivati intorno a mezzogiorno e la nostra attesa in coda è durata meno di mezz'ora, accompagnata con un prosecco, gentilmente offerto dalla casa e qualche stuzzichino per incoraggiare la fame.
Le nostre scelte sono state : Gustoso carciofo alla Giuda, croccanti, saporiti e salati al punto giusto. Spicchi di focaccia con Bufala e alici, praticamente perfetta! A seguire con i primi piatti, Tonnarello casereccio Cacio e Pepe per Giovanni e Amatriciana al Guanciale croccante per me, un delirio per le mie papille gustative!
 
Purtroppo il nostro tempo a disposizione è finito, salutiamo Roma con un ricordo speciale nel cuore, la sua atmosfera romantica, la sua ospitalità amichevole e la sua Amatriciana pazzesca!
 
Per un vostro prossimo viaggio nella capitale, e se riuscite a trovare il tempo, vi consiglierei una visita a Villa Borghese. Una meravigliosa locati-on all'aria aperta. Un piacevole picnic tra i prati, passeggiate in bicicletta o noleggiare una barchetta e solcare le acque del laghetto del Tempio di Esculapio.
Image